|BLOG

Vuoi conoscere le persone che visitano la tua Fan Page?

Ogni azione su una Facebook Fan page dovrebbe iniziare e terminare dall’analisi dei dati, perché solo attraverso i numeri possiamo avere dei riscontri certi sulla riuscita o meno di una pubblicazione.

In uno degli ultimi articoli pubblicati su FriendStrategy ho elencato le modifiche che a breve saranno attivate su tutte le Facebook Fan Page italiane. In cosa consistono queste modifiche? Riassumo brevemente: layout monocolonna, sidebar con applicazioni, informazioni e altri moduli, piccole modifiche alle immagini e nuova sezione riassuntiva delle statistiche.

Certo, non è una rivoluzione dell’universo Facebook ma il modello a doppia colonna è stato archiviato e si ritorna a un’estetica simile a quella di un blog: contenuti centrali che scorrono e moduli laterali che rimangono fermi, in attesa dei click.

Perfetto. Ma dietro l’ottimizzazione del design di una pagina Facebook (devi sfruttare ogni dettaglio possibile per spingere la tua attività) c’è sempre un minuzioso lavoro svolto nel retrobottega. Ovvero nella sezione Insights, nel pannello di controllo che ti permette di osservare e analizzare tutti i dati della Fan Page.

Ogni azione su una Facebook Fan page dovrebbe iniziare e terminare dall’analisi dei dati, perché solo attraverso i numeri possiamo avere dei riscontri certi sulla riuscita o meno di una pubblicazione. Ci sono anche dei fattori che non possono essere analizzati da Insights (quanto può valere in termini di branding una risposta data al cliente nel modo giusto e nel momento giusto?) ma alcuni elementi fondamentali non potrebbero essere analizzati senza le statistiche.

Uno di questi è il profilo delle persone che arrivano sulla tua Facebook Fan Page. Chi sono? Da dove vengono? Quali sono le risorse che portano maggiori visitatori sulla tua pagina? Puoi scoprirlo solo grazie a Insights. E oggi ti spiego come.

Età e genere

Accedi alla pagina che amministri e clicca in alto sulla voce del menu Insights, e poi sull’etichetta “Persone”. In questa sezione puoi trovare i principali dati relativi al pubblico che segue la tua pagina. Qui puoi ammirare un grafico che ti mostra le percentuali di uomini e donne divise per fasce d’età.

L’evoluzione del grafico si ottiene cliccando i link sulla destra che portano alla sezione “persone raggiunte” e “persone coinvolte”, ovvero al numero di contatti che sei riuscito realmente a raggiungere e quelli che hanno interagito con i post attraverso Mi Piace, condivisioni e commenti.

Cliccando, ad esempio, sul link che porta al grafico “persone coinvolte” puoi verificare qual è la fascia d’età che interagisce con maggior frequenza con i contenuti che pubblichi sulla Facebook Fan Page. In questo modo puoi prendere una decisione: continuare a sfruttare il filone che ti genera maggiori interazioni o recuperare i fan che non riesci a coinvolgere studiando contenuti specifici e campagne che riescano ad attirare l’attenzione anche di un target diverso.

Da notare un dettaglio: il grafico è diviso in due rettangoli: uno blu e uno grigio che rappresentano, rispettivamente, la percentuale delle persone coinvolte e quella del tuo bacino di fan. Ovviamente diviso per genere e fascia d’età.

Luogo

Non c’è solo la divisione per età e genere su Facebook ma anche la località. Subito dopo al grafico che abbiamo visto ci sono le tabelle che dividono i fan in base a tre criteri:

• Paese

• Città

• Lingua

Questi dati sono fondamentali per conoscere meglio la tua audience, per studiare contenuti che soddisfino le esigenze di una determinata nicchia ma, soprattutto, per targettizzare i post. Esatto, perché sulle Facebook Fan Page puoi pubblicare dei contenuti visibili solo a una determinata cerchia di individui.

Come? Basta cliccare sul simbolo del mirino che si trova in basso quando stai per pubblicare un post. Puoi targettizzare i post in base al genere, alla situazione sentimentale, all’istruzione, all’età ma anche in base a luogo e lingua. Dati che puoi trovare, appunto, nella sezione “Persone” di Insights.

Perché targettizzare?

Ci sono contenuti che devono essere visti da tutti, che puoi pubblicizzare apertamente. Ci sono altri contenuti, invece, legati a iniziative locali o a una lingua particolare che non vuoi mostrare agli altri fan: non vuoi disperdere l’attenzione o, ancora, non vuoi infastidire i fan con contenuti che sicuramente non interesseranno.

Pensa agli eventi: quante volte hai ricevuto inviti a eventi minori totalmente inutili dal tuo punto di vista? Tanti, e questo può essere un buon motivo per togliere il “Mi Piace” a una pagina. Uno dei principi base per la gestione della tua Fan Page è la creazione di contenuti targettizzati che deve essere affiancata a una distribuzione altrettanto specifica.

In altre parole, per mantenere sempre alta l’attenzione dei tuoi fan e per evitare di dare visibilità inutile ai tuoi post (a cosa serve raggiungere un uomo con uno sconto scarpe per donna?) devi distribuire i contenuti con intelligenza: con lo studio dei dati su Insights e lo strumento per selezionare il pubblico che trovi sui post puoi portare nel newsfeed dei tuoi contatti solo contenuti degni di nota per una determinata fascia di età e geografica.

| Autore: Riccardo Esposito | sabato, 12 luglio 2014 alle 15:15

Tratto da Friedstrategy.it

 

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On LinkedinVisit Us On PinterestVisit Us On YoutubeCheck Our Feed