Lavoro
Le pmi sfruttano troppo poco i social media

Le pmi sfruttano troppo poco i social media

Una ricerca di Ceb Research fotografa un quadro sconsolante: solo 1/3 delle pmi del B2B utilizza i social media…

Numeri lontani da ogni aspettativa, un ritardo ingiustificato nell’adozione e nello sfruttamento dei social media da parte delle pmi.

VEDI ANCHE: Dark Social: ecco perché Facebook non è il social network più utilizzato

Una ricerca condotta dalla CEB Research  denominata “Social Media 2014 Update” denota un quadro al dir poco sconsolante: meno di 1/3 delle piccole e medie imprese operanti nel B2B utilizza i social media e solo il 4% di queste li usa per raccogliere dati preziosi sui propri clienti.

I numeri confermano quindi una tendenza alquanto bizzarra: l’enorme quantità di dati che le aziende dovrebbero sfruttare per creare nuove opportunità di business, derivanti dai social media, viene ignorata.

Con questi dati, sottolinea Jonathan Dietrich, senior director of CEB’s Marketing to Small Business Leadership Council, le pmipotrebbero migliorare significativamente le prestazioni di vendita.

La attività sui social media rappresenta sempre più un prezioso indicatore del comportamento sia dei consumer che delle aziende. Per le pmi operanti nel B2B, questi numeri potrebbero rappresentare il principio di un’azione di segmentazione del mercato volta alla profilazione delle aziende da aggredire.

Se si pensa che si spendono fior e fior di denari per analisi di mercato, spesso derivanti da campionamenti forzati dei soggetti interessati, gli esiti della ricerca  “Social Media 2014 Update” rappresentano un vero e proprio invito per tutti gli operatori del settore.

I numeri dei social media parlano da sè:

numeri sugli users dei social media

Come possono le aziende sottovalutare questo fenomeno? Fino a quando questa miopia imprenditoriale continuerà?

Tratto da InsideMarketing

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.