Social Media Marketing
#Twitter: un hub di formazione per aiutare le agenzie a “cinguettare” con efficacia

#Twitter: un hub di formazione per aiutare le agenzie a “cinguettare” con efficacia

I corsi, accessibili via mobile, offrono moduli di apprendimento diversificati in funzione delle diverse professionalità d’agenzia e degli obiettivi da raggiungere

Twitter ha lanciato un “hub” di formazione online destinato alle agenzie, per aiutarle a perfezionare le proprie tecniche di marketing sul social network. Si chiama Twitter Flight School e, secondo quanto riportaBrand Republic, è già stato testato da team di Starcom MediaVest Group, WPP, Omnicom.

«Flight School ci ha dato competenze aggiuntive utili a sfruttare tutto il potenziale della piattaforma di real-time marketing di Twitter per creare campagne di grande impatto per i nostri clienti, in un panorama dei media digitali in continua evoluzione», ha detto in particolare Laura Desmond, global chief executive di Starcom MediaVest Group.

Il programma è stato pensato per aiutare le agenzie a sviluppare campagne di marketing ad alto impatto per i loro clienti, aiutarli a massimizzare la reach dei propri contenuti su Twitter, così come a promuovere messaggi al momento giusto per il loro target di riferimento. Nel sistema sviluppato dal social network di San Francisco ci sono inoltre moduli di apprendimento diversificati in funzione delle diverse professionalità d’agenzia e degli obiettivi da raggiungere, tra cuisenior leadership, account planning e gestione delle campagne. I corsi sono facilmente accessibili da smartphone e tablet.

In un video pubblicato su YouTube già lo scorso aprile, è Twitter stessa a spiegare il senso della nuova risorsa. «Non è facile per i pubblicitari capire come utlizzare al meglio un sistema nuovo come Twitter – diceJP Maheu, sr. Director Brand & Agency, Twitter -. Abbiamo capito che le agenzie nostre nostri partner, che sono fondamentali per il successo di Twitter, avevano bisogno di un aiuto nella comprensione di questo social network e di come possono massimizzane l’efficacia a vantaggio dei brand».

Tratto da Engage.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.