News
I Filtri fotografici di Twitter hanno ricevuto più like di Instagram

I Filtri fotografici di Twitter hanno ricevuto più like di Instagram

Twitter ha appena ottimizzato le sue funzioni di editing di foto in un aggiornamento che lo fa sentire molto più simile a Instagram.

La società ha aggiornato i suoi iOS e Android app Martedì con nuovi filtri fotografici regolabili per dare agli utenti un maggiore controllo all’aspetto delle immagini filtrate.

[gap height=”10″]

VEDI ANCHE: Tumblr sorpassa Instagram, è il social network con la maggior crescita di utenti attivi

[gap height=”10″]

I filtri possono essere abilitati dopo che ad una foto è stato aggiunto un tweet selezionando l’immagine, che porta in primo piano il menu di editing fotografico di Twitter. In precedenza, le anteprime mettevano ogni filtro esposti in una grande griglia. Ma il nuovo menu dei filtri di Twitter muove queste miniature in anteprima nella parte inferiore del menu, rendendo la funzione sia più pulita e molto più simile a Instagram.

Inoltre, tutti i filtri sono ora regolabili. Selezionando un filtro si porta in primo piano un cursore che consente di regolare l’intensità del filtro. A differenza di Instagram, la maggior parte dei filtri di Twitter non vengono selezionati fino a piena forza di default, anche se è possibile portare il valore in alto o in basso per mettere a punto il look. Instagram ha introdotto una funzionalità simile per le regolazioni  nel mese di giugno in un aggiornamento che ha aggiunto più robusti strumenti di editing fotografico per la sua applicazione.

[gap height=”10″]

Twitter filters

I filtri di Twitter hanno ora un cursore regolabile per ottimizzare la forza del filtro.

I filtri stessi sono cambiati leggermente e alcuni sono stati dati nuovi nomi, anche se ci sono ancora solo otto opzioni tra cui scegliere. Il filtro bianco e nero, per esempio, è stata rinominato “Stark”, mentre i filtri 1963 e 1972 sono stati sostituiti con quelli chiamati “Fame” e “Radiant”.

Twitter ha lanciato i suoi primi filtri fotografici nel 2012 dopo che Instagram ha smesso di sostenere le Twitter Cards ed ha permesso ai post di Instagram di essere incorporati nella Timeline degli utenti attivi di  Twitter.

[gap height=”30″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.